Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione.

Il Gruppo Comunale Volontari Protezione Civile del Comune di Mira nasce nel 2003 e diventa operativo sul territorio nel 2004.

Da aprile 2005 il Gruppo è iscritto all’Albo Regionale della Protezione Civile e da settembre del 2009 anche a quello Nazionale. 

Vi possono aderire tutti i cittadini maggiorenni, previa domanda scritta. 

I volontari vengono formati sia attraverso un corso base obbligatorio, sia mediante corsi specialistici organizzati dalla Regione del Veneto (capo squadra, capo campo, coordinatore, operatore sala operativa, operatore uso motosega, operatore uso motopompe, operatore cucina di emergenza, corso sul rischio industriale, corso di psicologia dell’emergenza,  ecc.). 

Al fine di assicurare il miglior livello professionale possibile in caso d'intervento in emergenza, l’addestramento teorico e quello pratico viene svolto con regolarità, sia all’interno del Gruppo comunale, sia in ambito provinciale e regionale. La parte pratica viene programmata con cadenza mensile, preceduta da lezioni teoriche in aula. 

All’interno del Gruppo ci sono alcuni nuclei specialistici: nucleo nautico che si occupa del monitoraggio degli argini dei canali e si rende disponibile all’eventuale ricerca di persone disperse anche in laguna; nucleo disinfestatori che si occupa della disinfezione e della disinfestazione di luoghi deputati ad ospitare campi di emergenza e in tutti i casi dove vi siano situazioni di criticità relative alla salubrità dei cittadini; nucleo operatori di sala operativa-sala radio che si occupa della gestione  e delle comunicazioni fra le squadre di volontari in emergenza; nucleo operatori cucine da campo che si occupa del vitto dei volontari e dei cittadini nelle emergenze.

Il Gruppo viene allertato esclusivamente dal Sindaco, su richiesta dei Vigili del Fuoco, Regione o Prefetto. In linea di principio i volontari intervengono in tutte le emergenze che coinvolgano persone, beni e centri abitati (alluvioni o inondazioni, frane, trombe d’aria, incidenti industriali, ecc). L’attività viene svolta all’interno dei confini comunali, ma in caso di necessità, i volontari possono portare, su allertamento della Regione, il loro aiuto anche ai Comuni della Provincia, oppure in altre località del territorio regionale. Infine, come è successo per i sismi del 2009 in Abruzzo  del 2012 in Emilia Romagna e l’alluvione del 2014 nelle Marche, il Gruppo può intervenire anche nell’intero ambito nazionale.

Da ultimo, ma non meno importante, i volontari affiancano l’amministrazione comunale nei vari eventi a grande impatto locale (Venice Marathon, Maratonina dei Dogi e Festa della Befana a Mira Porte, ecc.).